Miscela di oligoelementi 5% B + 0,8% Zn chelato

E’ un concime capace di riequilibrare le componenti fisiche e chimiche dei suoli, grazie all’inoculazione del terreno con batteri del genere "pseudomonas putida".

Il biostimolante Xurian Optimum favorisce:

L’aumento produttivo e qualitativo delle colture

Il miglioramento della struttura del suolo

La rapida trasformazione dei residui colturali e della sostanza organica in humus

La sostituzione della concimazione fosfo-potassica

Una migliore ritenzione idrica durante i periodi di siccità

Il raddoppio dell’apparato radicale

Un minore dispendio energetico per la lavorazione del terreno

L’eliminazione dei ristagni idrici.

Il biostimolante Xurian Optimum permette di sostituire l’apporto di fosforo e potassio alle colture, nonchè di sfruttare meglio l’azoto residuo del terreno. La concimazione azotata va comunque mirata in base alle esigenze delle singole colture, su mais ad esempio, è importante la distribuzione di un certo quantitativo di azoto (60/70u.) in presemina per favorire un miglior sviluppo iniziale.

L’utilizzo regolare di Xurian Optimum aumenta il contenuto di sostanza organica e migliora grandemente la struttura del terreno.

MECCANISMO D’AZIONE DEL BIOSTIMOLANTE XURIAN SULL’APPARATO RADICALE

I meccanismi che intervengono nel processo di stimolo allo sviluppo delle radici sono molteplici: oltre ad una preservazione delle radici da fattori microbiologici esterni (effetto protezione), c’è la produzione e il rilascio nel terreno di sostanze ormono-simili, che migliorano lo sviluppo delle cellule radicali e la loro moltiplicazione.
Questo fenomeno è utilissimo nella produzione di talee erbacee e legnose, limita inoltre le pericolose crisi di post-trapianto stimolando l’emissione delle radici delle piantine, velocizzando la ripresa vegetativa.
 
Vengono poi prodotte molecole in grado di rendere disponibile il ferro, chelandolo, e aminoacidi che favoriscono la disponibilità dei microelementi.
 
L’apparato radicale più sviluppato significa migliore esplorazione del terreno, che si traduce in un più efficiente sfruttamento delle concimazioni e dell’acqua disponibile.

Biostimolante XURIAN OPTIMUM permette di produrre le stesse rese ettariali delle colture diminuendo l’emissione di CO2 nell’atmosfera.
Questo grazie alla completa sostituzione dei fertilizzanti fosforo-potassici e al conseguente risparmio dell’energia necessaria per estrarli, produrli e trasportarli.
Anche la migliorata lavorabilità del terreno contribuisce a diminuire l’emissione di CO2
Si può affermare che l’utilizzo di XURIAN OPTIMUM è fondamentale in un’agricoltura moderna e rispettosa dell’ambiente, ma diventa una pratica insostituibile nell’obiettivo dell’agricoltura conservativa.